Category ArchiveMedia

AvatarDiStudio Perrelli

Intervista all’Avv. Ciro Perrelli: “Aprilia, morto dopo la ronda: imputato si scusa con la famiglia della vittima”

Intervista all’Avv. Ciro Perrelli: “Aprilia, morto dopo la ronda: imputato si scusa con la famiglia della vittima”

per l’intervista clicca qui

AvatarDiStudio Perrelli

Omicidio di Aprilia

L’omicidio di Hady Zaitouni ha scosso la cittadina di Aprilia la notte tra il 29 ed il 30 luglio 2018. Sospettato di essere un ladro, è stato prima seguito a distanza, poi inseguito e quando la sua autovettura è finita fuori strada è stato raggiunto e picchiato a morte.

In attesa dei risultati della perizia del medico legale, gli autori materiali dell’aggressione venivano indagati a piede libero per omicidio preterintenzionale.

L’avvocato  Ciro Perrelli è stato nominato codifensore assieme alla  collega francese Celine Pascal per curare gli interessi della famiglia sia in Francia che in Italia.

articoli su:

AvatarDiStudio Perrelli

Frana in Val Ferret, agosto 2018: lo Studio Perrelli & Associés si occupa di Emanuela e Simone Mattioli, figli delle vittime (persone offese) – Avv. Ciro Perrelli difensore di fiducia

Io e mia sorella vogliamo che la Giustizia possa, al termine delle doverose indagini, dare un senso alla morte dei nostri genitori

I figli di Vincenzo e Barbara Mattioli, morti intrappolati nella loro Panda travolta dalla frana caduta lunedì 6 agosto a Planpincieux di Courmayeur, hanno nominato difensore di fiducia l’Avv. Ciro Perrelli per assisterli e seguire l’inchiesta avviata presso la Procura di Aosta.

La invitiamo a leggere l’articolo pubblicato su AostaCronaca.it, cliccando qui

Guarda l’intervista su Tg regionale Valle d’Aosta (dal minuto 05:10’ al minuto 07:22’)

AvatarDiStudio Perrelli

Corriere del Ticino (CH) – Processo : L’autista del re della truffa

Si è tenuto ieri, a Lugano (CH), il processo di un 38enne italiano, che ha avviato un operazione di compravendita fittizia di un ingente quantativo d’oro. L’impugnato – considerato come l’autista del re della truffa – diffeso tra l’altro, dall’Avv. Ciro Perrelli, è stato condannato ad una pena detentiva di 36 mesi, pena parzialmente sospesa.

La invitiamo a leggere l’articolo pubblicato sul Corriere del Ticcino, cliccando qui.